AIL .png
banner_FTC2019.jpg

Tutti in gioco - Raggruppamento San Bernardo - Special Olympics

OPEN DAY 8 MARZO 2020 

Tutti in gioco – Raggruppamento San Bernardo – Special Olympics

Obiettivo di questo progetto è  garantire che i bambini e giovani dagli 8 ai 14 anni con disabilità, partecipino regolarmente ed attivamente all’attività calcistica nelle strutture sportive ordinarie nonché alle manifestazioni sportive e alla vita sociale del Raggruppamento.

I/LE BAMBINI/E con bisogni specifici parteciperanno alla vita sociale del RSB e saranno considerati allievi iscritti a pieno titolo. Potranno partecipare alle attività sociali del Raggruppamento e saranno in contatto con altre persone, con e senza disabilità. Il RSB si impegnerà a sviluppare una buona coesione sociale all'interno della sua struttura.

 Gli allenamenti si svolgeranno nella struttura più attrezzata ed idonea (presenza di buvette, spogliatoi vicino al campo, campo in sintetico sempre aperto), vale a dire il  Maglio di Canobbio tutte le domeniche mattina dando così una continuità sia sotto l’aspetto sociale che sportivo. Organizzeremo partite amichevoli e vari tornei confrontandosi con squadre con le stesse disabilità. Gli allenamenti verranno diretti dalla sottoscritta con il signor Pier Reali e Det Querquini, tutti con un attestato di corso di base e inclusione per allenatore della specialolympics

 La squadra si chiamerà “Tutti in gioco” , il Raggruppamento San Bernardo per tradizione denomina ogni squadra sulla base dell’età e con questa squadra avendo bambine e bambini dai 8 anni ai 14 anni era difficile darle nome. “Tutti in gioco” è nato proprio sia per loro che per noi, tutti ci mettiamo in gioco per questa nuova avventura sportiva.

 Questo progetto quindi potrà  finalmente dare la possibilità a bimbe e bimbi e giovani con disabilità di praticare il loro sport preferito in un ambiente sano e sportivo come si è sempre contraddistinto il Raggruppamento San Bernardo.

Siamo sicuri che con “Tutti in gioco” ci divertiremo tutti, bimbi, allenatori, genitori e amici. E tutti sapremo metterci in gioco affinché questo progetto decolli e sia utile alla comunità.